CHIESA SANTISSIMA ANNUNZIATA

Chiesa Santissima Annunziata Vico Equense

È l’erede di una cattedrale che sorgeva direttamente sulla spiaggia, davanti allo splendido golfo di Napoli, e permetteva di contemplare e assolvere nel medesimo luogo una spiritualità religiosa e una spiritualità di tipo naturale, paesaggistica, ambientale. Ma proprio a causa di questa posizione privilegiata era preda dei pirati che puntualmente ne saccheggiavano gli interni. Per questo motivo, nel XIV secolo, la cattedrale di Vico Equense fu spostata ed eretta su un costone roccioso, alto circa novanta metri, a picco sul mare, sulle rovine di un antico tempio romano dedicato alla dea Cibele, dove osserva ancora oggi il borgo marinaro di Marina d’Equa con accanto, in prospettiva, l’inequivocabile sagoma del Vesuvio. Danneggiata gravemente dal terremoto dell’Irpinia, nel 1980, la chiesa della Santissima Annunziata – come venne rinominata dopo la soppressione della diocesi di Vico Equense – fu chiusa ai fedeli per diversi anni e riaperta il 26 agosto 1995 dopo un lungo e critico intervento di restauro.

La chiesa della Santissima Annunziata di Vico Equense sorprende i visitatori già con la sua incredibile storia, che mette insieme pirati, strapiombi, divinità primordiali e terremoti, oltre che con il suo aspetto e con la sua unicità artistica.
La chiesa della Santissima Annunziata è infatti uno dei pochissimi esempi di architettura gotica della costiera sorrentina, a cui si aggiunge lo stile barocco della facciata, ristrutturata alla fine del XVIII secolo. L’interno è suddiviso in tre navate, una centrale e due laterali, divise tramite sei pilastri in tufo, mentre la zona dell’altare maggiore è a forma di abside pentagonale, con volta a costolone. Si possono trovare tele di Giuseppe Bonito, Jacopo Cestaro e Francesco Palumbo e l’urna funeraria di Gaetano Filangieri, filosofo e giurista partenopeo. Di fianco alla chiesa sorge la torre campanaria che è una ricostruzione di quella ultimata nel 1585, formata da tre piani rastremati con merlatura di pietra intagliata a coronamento del terzo ordine, e opera di maestranze locali. All’esterno della struttura troviamo un piazzale che affaccia direttamente sul borgo marino e offre un panorama mozzafiato che abbraccia in un unico sguardo il golfo di Napoli e la costiera.

La chiesa della Santissima Annunziata è chiamata anche “di Punta a Mare” e, come è facile immaginare, è molto ambita dalle coppie di sposi che intendono celebrare il loro matrimonio.
Nel 2014 l’ex sede vescovile, per la sua particolare bellezza e per la posizione che garantisce uno dei panorami più belli sul golfo, la possibilità di scattare fotografie esclusive e una storia unica e affascinante, si è aggiudicata il primo posto in una classifica relativa ai santuari più belli d’Italia.

La Chiesa della Santissima Annunziata si trova nel paese di Vico Equense a circa 20 minuti d’auto da Laqua.

CONTATTACI PER RICEVERE MAGGIORI DETTAGLI