SENTIERO DEGLI DEI, PERCORSO E COSA VEDERE

Sentiero-degli-dei

Itinerari e attrazioni sul Sentiero degli Dei

Il Sentiero degli Dei è un percorso escursionistico e naturalistico che collega Agerola con Positano, caratterizzato da un paesaggio unico nel suo genere

Il Sentiero degli Dei è un percorso escursionistico di quasi 9 chilometri. Il sentiero collega il paesino di Bomerano, frazione del Comune di Agerola, con Nocelle, frazione di Positano collocata alle pendici del Monte Pertuso. La bellezza del panorama e del paesaggio che si offre agli occhi dei viaggiatori è sintomatica del nome di questo sentiero. Il consiglio, per una passeggiata più agevole e rilassante, è di percorrere questo sentiero da Agerola a Nocelle, di modo da essere in discesa e avere davanti il panorama della Costiera Amalfitana e di Capri.

Il fascino di questo luogo ha ispirato poeti e letterati: Italo Calvino, ad esempio, descrisse la passeggiata come “quella strada sospesa sul magico golfo delle “Sirene” solcato ancora oggi dalla memoria e dal mito”. Proprio questa frase, impressa su una targa di ceramica, è il punto di partenza di questo suggestivo percorso naturalistico.

Sentiero degli Dei, il percorso

Il Sentiero degli Dei deve il suo nome a vicende storiche e leggendarie in cui si narra che le divinità della Grecia passarono proprio da questo percorso per salvare Ulisse dalle sirene che si trovavano sull’isola di Li Galli. La bellezza naturalistica e paesaggistica del Sentiero degli Dei risiede nel fatto che l’uomo non vi è mai intervenuto: l’intero tragitto è infatti rimasto intatto così come madre natura lo aveva creato, plasmato nel corso dei secoli soltanto dagli agenti atmosferici. Durante il sentiero si è circondati dalla caratteristica macchia mediterranea, oltre che da castagni, lecci, ontani e corbezzoli. Se si sceglie la giornata giusta, si può addirittura ammirare in cielo il librarsi del falco pellegrino.

Il Sentiero si divide in due percorsi: il percorso in “alto” e quello in “basso”. Queste denominazioni sono dovute all’altezza con cui si sviluppa il tragitto. Mentre il primo cammino, che parte da Bomerano (Agerola) e termina a Santa Maria Del Castello, è più impegnativo per via di diversi tratti in salita, il sentiero basso, che attraversa Nocelle, è meno faticoso. Per effettuare tutta la camminata, che ha una lunghezza di circa 9 chilometri (andata e ritorno), sono necessarie più o meno 7 ore.

Quali sono le principali attrazioni di questo percorso?

Il Sentiero offre numerose terrazze panoramiche, da cui poter godere di una suggestiva vista su:

  • Faraglioni dell’Isola di Capri;
  • Punta Penna;
  • Isola di Li Galli;
  • Monti Lattari.

Fra le bellezze naturalistiche che si incontrano lungo il Sentiero degli Dei si possono sicuramente annoverare la Grotta Biscotto, i Villaggi Rupestri e il “Pinnacolo”. La Grotta Biscotto è il primo luogo che si incontra partendo da Bomerano. Si tratta di una cavità a 528 metri sul livello del mare, così denominata per via della particolare conformazione geologica della roccia, che ricorda il pane biscottato di Agerola. Subito dopo questa zona rocciosa gli escursionisti potranno ammirare gli antichi insediamenti definiti “Villaggi Rupestri”. Tali strutture hanno la particolarità di essere state realizzate direttamente nella roccia. Un altro punto del Sentiero degli Dei molto noto è il cosiddetto “Pinnacolo”, ovvero uno sperone di roccia alla cui base si innalza una irta guglia di calcare.